Pagine

sabato 16 aprile 2016

IL MERCATO CENTRALE DI FIRENZE: UN RINASCIMENTO CONTEMPORANEO


Sarebbe stato un vero peccato lasciar decadere una delle più belle opere di Giuseppe Mengoni, molto funzionale e luminosa e con un'estetica che personalmente mi piace moltissimo per l'utilizzo del metallo e del vetro. Per fortuna questo non è accaduto ed il Mercato Centrale di Firenze vive una seconda fulgida giovinezza, grazie al progetto di affidare gli spazi del primo piano agli "artigiani del gusto", come li definisce perfettamente il sito ufficiale. 
Ci sono stata domenica scorsa ed ancora nel primo pomeriggio era pieno di gruppi di ragazzi, famiglie, meno giovani, turisti e nonostante il gran numero di persone ho notato pulizia, ordine e non c'era affatto ressa. 
Ogni stand ha la cucina a vista e ce n'è per tutti i gusti: dalla cucina vegana, alla brace, al lampredotto, alle paste, ai fritti, ai formaggi, fino alla sua regina la mozzarella di bufala, per finire coi dolci, senza prima essere passati dalla pizzeria.
Anche noi celiaci possiamo toglierci qualche soddisfazione. Io sono andata spedita al lampredotto, che nella tradizione viene servito col pane. Essendo subissati da richieste e quindi con il rischio di contaminazione altissimo, gli addetti mi hanno sconsigliato (professionali!) l'acquisto, suggerendomi di tornare durante la settimana, quando il minor afflusso consente una maggiore attenzione. Tornerò sicuramente per provare il lampredotto e vi farò sapere.
Mi sono quindi diretta dalla Famiglia Savigni per mangiare un po' di carne alla brace.
Ho segnalato che sono celiaca (consiglio di farlo sempre, anche se prendete un cibo che naturalmente non contiene glutine, per evitare la contaminazione. Non è detto infatti che mentre un cuoco cucina della carne la giri con una forchetta che ha toccato la farina o avvicini del pane) e mi hanno servito senza problemi una grigliata mista e una tagliata di bovino di montagna, cotta al punto giusto

E da bere? Ero certa che non ci fosse la birra senza glutine...ma ne avevo proprio voglia così l'ho chiesta lo stesso. "Al massimo mi dicono di no- mi sono detta - e comunque più persone lo chiedono e più è facile che la inseriscano". Invece al Mercato Centrale di Firenze avevano già pensato a noi ed ho provato una birra bionda che non conoscevo e che è molto gradevole, con un gusto rotondo
Infine sono passata dalla golosissima pasticceria siciliana che purtroppo propone gluten free solo dei biscotti alle mandorle, ma mi auguro che ampli presto la scelta.

Pane senza glutine: no
Birra senza glutine: si