Pagine

martedì 29 marzo 2016

CUCINA CASERECCIA E PANORAMA MOZZAFIATO ALLE TRE TERRAZZE


Per Pasquetta sono stata a pranzo a Monteggiori, un borgo medievale, con una splendida vista dell'ampio tratto di mare da Viareggio fino all'isola del Tino.
Sulla piazzetta principale si trova “Le tre terrazze”, ristorante a conduzione familiare così denominato per il fatto che le sale sono ubicate su tre terrazze con il bell'affaccio panoramico mozzafiato.


La cucina è casereccia e l'attenzione per i celiaci è massima, visto che i ristoratori hanno in famiglia una persona intollerante al glutine. Si denota una certa sensibilità anche dal fatto che viene servito pane e focaccia calda anche a noi celiaci.
Ho cominciato il pranzo con antipasti misti di terra: salumi nostrani (prosciutto, salame, finocchiona), polenta fritta e giardiniera di verdure.
Avrei potuto proseguire con un primo, ma, visto il luculliano pranzo di Pasqua, ho preferito scegliere un secondo e fra "peposo" (stracotto di chianina), tagliata e maialino al forno con le patate arrosto, ho scelto quest'ultimo.

E per finire in bellezza un dolce evocativo della Pasqua: cestino di cioccolato con crema e frutti di bosco.

Pane senza glutine: sì

"Le Tre Terrazze"
Piazza degli Artisti
Monteggiori, fraz. Camaiore (LU)